Visualizzazione post con etichetta luci suoni colori. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta luci suoni colori. Mostra tutti i post

martedì 21 novembre 2017

VIRTUAL ASSISTANT

Metti che hai un problema col tuo gestore telefonico.
Metti che, impossibilitata a parlare con un essere umano, tu ti rassegni a contattare il virtual assistant

Serve aiuto? Digita lui
E tu digiti mesta la tua domanda.
E lui ti risponde subito, solerte!
È che ti risponde un po' a capa di 'mbrella.
E tu temporeggi.
E a lui evidentemente non piace, così ti incalza

"Io son pronto e tu"
E che gli vuoi rispondere...
"Tanti auguri"
Più sentito.

In barba al mobile, la regina dei telefoni è sempre lei.

mercoledì 23 novembre 2016

CONFITEOR: IO AMO QUEST'UOMO #3

Tony Tammaro Tokio-Londra-Scalea

Un amore di aaaaanni!

E' per questo che voglio inaugurare il mio ritorno al blog con un omaggio al grande maestro Tony Tammaro che proprio in questi giorni, nella sua smisurata magnanimità, ci è venuto a trovare lungo lungo fino a Milano.

E' mia intenzione
(Ci provo, mi impegno. Non dico che potete stare proprio senza pensieri ma quantomeno rilassati si)
seguire la sua discesa verso sud, accompagnando le tappe della sua conquista dell'Italia
Milano-Bologna-Roma- Salerno
con la pubblicazione della mia personale saga "LA TAMARREIDE".

Queste mie pagine vogliono essere si un omaggio ma anche una sorta di risarcimento per gli anni passati.
Infatti:
Nella landa sperduta in cui io sono cresciuta le "grandi cascette" ce le avevano solo  "i fruttaiuoli"
e per avere news del maestro bisognava aspettare agosto quando l'amica C. le portava pezzotte da Napoli.

Massimo Rispetto e Stay Tuned

domenica 28 settembre 2014

IO AMO QUESTA DONNA


Lo spettacolo era iniziato da poco, in modo imprevisto, a luci ancora accese, mentre ancora si stavano abbassando le tapparelle. 
Mi piace il ronzio elettrico di quelle tapparelle. Me ne stupisco ogni volta che vado a teatro "presto". Ed ogni volta sono contenta di questo annuncio fuori dalle righe eppure, ormai, familiare.
Non l'ho vista, lo giuro. Ho solo sentito che qualcuno c'era, alla mia destra.
Emma. Come materializzata, appoggiata allo stipite della porta.
Si, materializzata. Perché lei è densa; picché essa "s'o futt'o chiummu!"

E da lì è discesa per poi salire sulla scena come sulla montagna.
Tre gradini che separano l'oggi dall'eterno, il quotidiano dall'extraquotidiano, il dentro e il fuori, il reale dal sogno ad occhi aperti.


No, non è per misantropia né superbia, è proprio che io certi viaggi, a teatro, certi incontri, voglio farli da sola. Mi sento più libera, di perdermi,  di ritrovarmi, di emozionarmi. 
Se ho invitato qualcuno mi sento in dovere di esserci, almeno un po', almeno ogni tanto e invece non mi va.
Almeno non sempre e comunque non in questo caso.
E se mi invitano è peggio, mi sento in dovere di esserci, almeno un po', almeno ogni tanto e invece non mi va.
Ed è per questo che gli ho detto una bugia.
Nessuno, Lui,  ne ha dette a bizzeffe: ha lastricato la sua vita di "astuzie" e per queste è passato alla storia mo proprio a me non volete concedere nemmeno il beneficio della legittima difesa?

Come glielo spieghi che da quando entri in quella sala non sei più la stessa?
Come glielo spieghi che avresti voluto alzarti per toccare il profilo di Polifemo che, fermo sulla scena, sembra proprio scolpito nel basalto?
Come glielo spieghi che ti commuovi fino alle lacrime davanti a Penelope ed alla sua tela, ma che più di tutto ti commuove lo stesso farsi della tela?

Finito tutto, ma tutto, finiti gli applausi, tutti!, vado via con calma, quasi dondolando, mantenendomi a distanza di sicurezza dalla gente.
Avrei potuto chiedere a Odisseo se, per caso, gli era avanzata un po' della cera che si era fatta colare nelle orecchie per non sentire il canto delle sirene.
Io, quando esco dal teatro, non amo sentire parlare.

"allora? ti è piaciuto?"
la stessa stupida volgarità di chi lo chiede dopo aver scopato!


domenica 15 settembre 2013

MILAN L'E' UN GRAN MILAN

ma Binasco non scherza un cazzo!!!

Ieri sera a Milano c'era:
il festival del cinema,
l'imprò di Teatribù a Zelig,
Elio e le storie tese al carroponte.

Cincia ed un manipolo di amiche si sono armate di piantina
(e nonostante questo sono riuscite a perdersi quelle due o tre volte)
e si sono dirette, dirette, al Circolo Ricreativo Binaschino
per-udite udite- una serata tributo a Maicol Ggecson,
animate dal più grande amore per la musica ma sopratto per il chitarrista figo!

Risotto ai funghi, patatine fritte, panino con la salamella e birra
tanto per entrare in serata col piede giusto.
Un signore meraviglioso, di borsello munito, ci presenta la serata conclusiva di questa rassegna dedicata alla musica d'autore.
Avrebbe potuto essere indifferentemente la serata tributo a M.G.
come la serata tributo a Gimmi Fontana.

Ma ora lasciamo parlare la musica.
Perché le batterie alle feste suonano sempre effetto tolla? E vabbuò.
Bravi sono bravi! Ed anche divertenti!
A mettere a zero il volume (ché si sa, la Cincia ha una grande capacità di astrazione...
qualcuno la chiama anche capacità di alienazione/allucinazione, ma è una brutta persona)
potrebbe essere indifferentemente la serata tributo a M.G. come la serata tributo a Raul Casadei.
Ah no, qui ho toppato: mancano il sax e la fisa (sempre viva la fisa!).

E si sa che quando la musica chiama il corpo può solo rispondere!
Ad animare le danze una coppia di giovani ballerini gentilmente ceduti, solo per questa occasione,dal T.F.T.
ossiaaaaaaa
(li sentite i tamburi che rullano si? forza, fate come me, allenate la vostra capacità di allucinazione)
Tiziano Ferro Tribute.
Ribadisco e sono seria: Circolo Binaschino tanta roba,alla scoperta di nuovi mondi sconosciuti.
Bravi loro. E simpatici. E generosi col pubblico.
Ma quanti cazzo di danni hanno fatto Bbraian e Gherrison?!?

Mi astraggo solo un attimo ancora e mi domando
Perché le cantati dei tributi a M.G. o G.F. o anche a R.C. possono fare la permanente solo una volta all'anno così da avere quei dieci centimetri di ricrescita liscia e poi sotto tutto uno spumeggiare di frisé???

Serata scoppiettante. La musica, la danza, la lotteria e che vuoi, è saltata pure la luce.
E' girata voce che all'entrata in funzione della terza friggitrice l'impianto non abbia retto. mah.
Detto tra noi credo che le ombre su questo mistero non si diraderanno mai.
E comunque non abbiamo vinto né la coppa né il salame!

Unica nota stonata della serata
"E adesso bambini andiamo a conoscere M.G.
NOOOOOOOOOOO I BAMBINI NOOOOOOOOOOO

http://www.youtube.com/watch?v=TcZ3if8iuCs




lunedì 19 marzo 2012

SFATARE UN CORNO

lasciamola fatata così com'è stata questa "genova per noi"
Due giorni di incontri, di gente partita da ogni dove solo per incontrarsi, incontrarsi e ballare!
E perché ci potessimo incontrare la gente ha aperto le case,
ha ospitato amici e sconosciuti,
anche il gestore dell'ostello ha detto va bè, la camera è questa e non ne ho altre
ma se vi va bene mettete per terra i materassini...e dividetevi il conto della stanza
 (10 euro a testa con tanto di prima colazione!!!)
...ma non erano tirchi i genovesi?!?!bah

Abbiamo riso, mangiato, suonato, ballato  insieme!

E siccome io sono nata esosa, che cosa ci vuoi far,
in riva al mare ho rincontrato un'amica di vecchia data e di vecchia passione
(ché l'ultima volta a Genova c'ero andata per pattinare sul ghiaccio)
e ne ho incontrata anche una nuova...
se penso a lei la vedo tutta in un sorriso di quelli che partono dagli occhi e poi si allargano come un'onda,
fino a quando anche le spalle non sussultano per accompagnare il battito delle ciglia.

e fu così che mi riconciliai con l'esistenza

sabato 3 settembre 2011

BENVENUTI AL SUD


Se vi dovesse capitare di prendere il treno Potenza-Taranto
non scegliete l'orario comodo, l'orario per l'orario;
chiamate in stazione, chiedete "a che ora parte Gianfranco?"
e prendete quello.

Innanzitutto non è un treno ma una littorina,
tre carrozze -aria condizionata nella prima e nella terza-
in mezzo un parallelepipedo rovente di lamiera e simil pelle.
(E niente di tutto questo l'ha voluto Gianfranco, sia ben chiaro!)

"Signorina, prego, venga qui sulla prima carrozza. Benvenuta!"
Questo lo ha detto a me eripetuto a tutte le altre che sono salite dopo.
Poi, augurandoci buon viaggio, ha confessato:
"Le donne le ho messe tutte in prima, gli uomini tutti in terza.
Forse non èproprio corretto ma a me piace così!
Voi donne siete belle, gentili...che magnifico parterre!"

Tre carrozze-la prima il suo paradiso, l'ultima l'inferno-
in mezzo un parallelepipedo rovente di lamiera e simil pelle: il purgatorio!

"Se avete bisogno di fumare, di prendere un po' d'acqua,
preparate tutto che a Ferrandina ci fermiamo quattro minuti"

"Tu come ti chiami?"
"Annamaria"
"Un applauso per Annamariaaaa!"
"Tu come ti chiami?"
"Cinciampai"
"Un applauso per Cinciampaiiiiii!"
Un applauso per ognuna.
E poi chiacchiere, chiacchiere tranquille e risate,
due ragazze che avevano frequentato insime l'istituto d'arte...una adesso si è trasferita a Londra,
non ci giurerei ma ho visto una lacrima far capolino tra le ciglia di Silvana.

"Siamo quasi arrivati, voglio farvi un regalo!
Chiudete gli occhi,
sulla destra c'è il mare, sulla sinistra i campi arsi dal sole,
davanti a noi i binari.
Questo fischio lungo, il mio fischio lungo, è per voi:
che sia il richiamo della libertà!".

Per i pragmatici...e per gli uomini
una mia personale comunicazione di servizio:
siamo arrivati a destinazione in perfetto orario.
Per tutti gli altri... siamo arrivate a destinazione felici!





 

mercoledì 15 giugno 2011

GLORIA ALL'EGITTO ED A ISIDE


gloria a tutti gli dei del Pantheon Egizio

questo non è il Parnaso
non ci sono nani assatanati
non ci  sono fidi menestrello

ma lì, da qualche parte, su quel palco
IO CI SONO ;-)

(e non sono la colonna!)

http://www.youtube.com/watch?v=e-LklkcU7d4&feature=related

 

giovedì 2 giugno 2011

DORMI...E DORMI

Sono qua che cerco di smaltire l'ultimo barilotto di adrenalina
sono a buon punto, ce la posso fare!

Tre ore di sonno all'attivo
due ore e passa di spettacolo
cinque ore tra trucco prova tecnica e generale
e l'attesa...

E ci penso
e ci ripenso
e mi esalto 
e me la racconto
e gioisco
e mi commuovo

Il mio regno per un palco scenico!
il mio regno per una replica
...domani!

sabato 14 maggio 2011

E I CONTI NON TORNANO


Io in piazza Duomo
Vecchioni  sul palco

mi si avvicina un signore sulla cinquantina
"ma chi è, Vecchioni?"
Si
"ma quello che ha cantato a Sanremo?"
Anche!

Passa il tempo, passano le canzoni....Samarcanda!!!
e Luci a SanSiro
http://www.youtube.com/watch?v=K-Lft_K4Vko 
canticchio e dondolo, dondolo e canticchio
 io amo follemente questa canzone...

"ma si candida pure Vecchioni?"
No
"...perchè prima ha detto -Scrivi Vecchioni-"

Domani si vota...
il mio voto vale quanto il suo,
quanto quello di un trota,
quanto quello di un Dulbecco: UNO
 

venerdì 4 marzo 2011

L'ARANCIO MI METTE DI BUON UMORE


quindi stasera: Risotto con la zucca!
Anche per lasciarmi alle spalle la terribile esperienza della zuppa di barbabietola...

Affetto lo scalogno e ne faccio anellini, come se fossero stelle filanti.
Con le dita sminuzzo rosmarino, mi piace l'odore che lascia sulle mani.
E soffriggo!

La musica...stasera Manouche, per prepararmi alla festa di domani.
http://www.youtube.com/watch?v=xFspIjmVEKI&feature=fvwrel 
Vino bianco! lo vorrei francese per l'occasione ma non ce l'ho
e "Desiata" sia, bianco dell'Umbria, ma più di tutto mi piace il nome:

brindo, che mi porti bene! 

Zucca a dadoni, belli grossi!

Riso integrale...u signur, c'è il kamut che non mi fa proprio impazzire,
provvederò!

Brodo, poco alla volta
nell'attesa canticchio.

Assaggio, non mi piace il Kamut l'ho già detto?
e allora cannella, come se piovesse polvere magica,
colorata e profumata!

Buono buono buono,
questo si che mi piace!

domenica 25 luglio 2010

DONNE...TZE


Tu sei una donna bella, intelligente, sicura di te
Ti innamori di uno che non ha niente di ciò che apprezzi in un uomo
ma con il quale hai un'intesa profonda e mai sperimentata prima con nessun altro al mondo.

Lui sta con un'altra (che sa benissimo della vostra storia)
molto più giovane di lui,
presentata come una vuota alcoolista che vuole ubriacarsi e fare festa tutte le sere,
che non vuole figli perchè altrimenti non può bere più.

Lui ha deciso di sposarla -per mantenere fede alla parola data,dice-
ma continua a dirti ed a scriverti cose meravigliose,
a metterti il suo cuore tra le mani...

Tu hai un'amica che lavora nel rutilante mondo dello spettacolo,
ti invita ad un party fighissimo post premiazione di sasolodiocosa
incontri ANDY GARCIA, vi fermate a bere qualcosa insieme

 e tu, TU, che cosa gli racconti!?!?!
di lui, che sta con un'altra e bla bla bla


Ma dico io,
ANDY GARCIA...cazzo!

Qualcuno mi recupera un Andy Garcia che devo recuperare il maltolto ai sogni
non so se di tutte le donne ma ai miei sicuramente si?!?!?!



 

domenica 27 giugno 2010

LUNA DI FUOCO

Partiamo sempre così noi
"mi piacerebbe andare al lago,
ma si, vediamo...magari ci sono anche dei fuochi d'artificio"


Carate Urio, Brienno,
una birra in riva al lago,
quattro passi, non di più, che tanti ne bastano per girarli tutti e due
quasi a ritornare nei luoghi del passato e sentire, forte, che non sei più la stessa.


Verrebbe da dire che, da allora, ne è passata di acqua sotto i ponti
ma non si può: il lago non scorre, il lago sta!


Via i sandali,
e giù, un gradino alla volta, sembra quasi di poter arrivare così sul fondo del lago
che oggi c'è un pò di vento e le acque si agitano e si scuriscono...
le acque mi confondono.
Il muschio verde, morbido sotto i piedi,
e le onde che arrivano
gelide
mi fanno rabbrividire,
mi risvegliano,
mi richiamano al qui e ora,
mi fanno ridere.


Isola Comacina...i fuochi ci sono davvero!!!
I fuochi di San Giovanni


E mentre l'isola prende fuoco
la luna, quasi piena, quasi rossa,
sorge alle spalle della montagna.


Fuochi Isola


Due mani, sconosciute,
si levano ad indicarla nello stesso momento.
Gli occhi, sconosciuti anche loro,
si raccontano tanto stupore.


 

giovedì 25 marzo 2010

MEMENTO 22


Danza
danza
e poi danza ancora

fino a quando non diventi danza

La Nataraji non ti delude mai.

lunedì 22 febbraio 2010

COME DICEVA IL MIO AMICO GIORGIO

O cincia cincia
beata te che non capisci un cazzo.

Courma!
A capodanno c'erano novecento pallincini, NO-VE-CEN-TO
ccioé, tu non puoi capire...

mercoledì 9 dicembre 2009

IL MATTINO HA L'ORO IN BOCCA

....ma loro chi!?!


"stamattina" (erano le 5.33) questa canzone è stata il mio primo pensiero
o forse era già lì quando mi sono svegliata,
forse me l'ha portata un sogno...


o ssaje comme fà o core