Visualizzazione post con etichetta ridi. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta ridi. Mostra tutti i post

martedì 21 novembre 2017

VIRTUAL ASSISTANT

Metti che hai un problema col tuo gestore telefonico.
Metti che, impossibilitata a parlare con un essere umano, tu ti rassegni a contattare il virtual assistant

Serve aiuto? Digita lui
E tu digiti mesta la tua domanda.
E lui ti risponde subito, solerte!
È che ti risponde un po' a capa di 'mbrella.
E tu temporeggi.
E a lui evidentemente non piace, così ti incalza

"Io son pronto e tu"
E che gli vuoi rispondere...
"Tanti auguri"
Più sentito.

In barba al mobile, la regina dei telefoni è sempre lei.

martedì 14 novembre 2017

NON SONO UNA SIGNORA

Quindi lo dico un po' come mi viene,
perché, in fin dei conti, la noblesse oblige solo chi ce l'ha.

A stupirmi ogni volta non è tanto la quantità di cagate che, in preda ad un'onanista presunzione, una persona può sparare quanto la capacità del soggetto di spararle così grosse e così in alto.


sabato 8 luglio 2017

CONFITEOR 0

Confesso di aver sicuramente rilasciato, negli anni,  dichiarazioni imbarazzanti in lungo e in largo per il mio blog ma di non aver la benché minima voglia di andare a ripescarle.

Nuntio vobis:
 questa serie comincia qui.

domenica 11 giugno 2017

MALINCONICO POST

Lo conoscete voi a Vincenzo Malinconico?
No?
Mi dispiace assai, peccato!

Io ci ho passato più o meno quattro settimane. Il tempo di leggere i libri -tre per l'esattezza- e di rileggerne due su tre
(perché il primo, non sapendo, me lo sono goduto pagina per pagina. Con gli altri due, ingorda, mi ci sono fatta un sonoro abboffatone dicendomi "Tanto poi te li rileggi con calma. Mo però non ti distrarre, leggi, vai avanti. E muoviti").

Poiché qualcuno si è preso la briga di dire che "l'attesa del piacere non è forse essa stessa il piacere?" io, che sono di indole gentile, mi sono presa la briga di verificare mettendo un altro libro tra il primo e il secondo. Praticamente un sorbetto, o quasi; superfluo, demodé, potenzialmente indigesto oltre che fuori posto perché da che mondo è mondo il sorbetto si colloca tra il secondo di carne e quello di pesce.
Tra il primo e il secondo il sorbetto non ci sta.
E infatti l'ho lasciato quasi tutto. Dopo i primi due/tre capitoli scucchiaiati a forza si, l'ho lasciato. OH!

Si vede che a me 'sta procrastinazione ossessiva del piacere non mi si confà.

Sto divagando. Sarà per questo che mi piace Malinconico, pure lui divaga. Uh se divaga.
Tipo, avete presente quando clicchi sul contenuto di una cartella e non sai come dai l'OK a  "apri tutti i files"?
Ecco: lo schermo ti si riempie di fogli virtuali sovrapposti che tu cerchi di chiudere e invece no, loro sono troppi per un solo mouse e quindi finisce che ogni click ne mette in evidenza uno, come pescar dal mazzo.

Sto divagando. Perché in origine mica vi volevo parlare di Malinconico.
Malinconico è la scusa, è l'antefatto, è la mia divagazione numero zero.
Rumore, Sex & Raffa, La porta avanguardistica del "chissà se va" le sue numero uno, due e tre.
E non si può restare a file spenti difronte a quel gran genio della Raffa.
Così anch'io comincio a divagare, per l'esattezza Ricomincio da tre!

E' un attimo che mi ritrovo in cucina, all'ora di pranzo a casa di Giannino e Peppina.
E allora so che è domenica. Di che anno, con precisione, non so ma di sicuro non oltre l'ottantotto.
In televisione il TG o TGL'una? mostrano, niente di meno, la Raffa Nazionale in udienza dal papa.
Non so come dire ma nonmenepotevafregaredimeno mi sembra piuttosto adeguato.
Ero distratta, sicuro. Giannino no. Ha visto tutto il servizio poi si è alzato da tavola e prima di franare sulla poltrona ha esclamato lapidario "'sta schifosa!" (mi raccomando la pronuncia della sch, è importante)
E mi sa che ancora ero distratta quando è arrivato Malinconico e click, ha aperto il file.
Quel gran genio della Raffa, che non si è mai sposata, si è presentata con il compagno alla sua destra, l'ex compagno alla sua sinistra, un maschio umano ridotto a un pupazzo alla sinistra della sua sinistra...difronte al Papa.

Quel gran genio della Raffa!!!

PS: E compratevela la trilogia di Malinconico!
Arrangiati, Malinconico di Diego de Silva

Non pensavo che a Napoli esistessero dei Diego prima dell'avvento di Maradona. Per dire.



mercoledì 21 gennaio 2015

SENTI UN CONSIGLIO #1

tra un involtino primavera ed una nuvola di gamberi

"Cincia, perché non mandi il curriculum per andare a progettare i divanetti dell'IKEA?"

Perché non mi consigli di andare a dar via il culo?  Quello, almeno, ce l'ho!

lunedì 10 febbraio 2014

PER PIACERE NON SPARATE SUL PIANISTA E DUE

non perdete di mira la donna del cantante
e sappiate che questo post ha un mandante "RED"
per qualsiasi cosa prendetevela con lui!

Ciodetto, andiamo avanti!
C'era un tavolo moooolto basso,
ed un divanetto moooolto basso pure lui.
Ed erano in tre su quel divanetto da due:
La mamma ed il papà del bassista (almeno, secondo i miei studi di fisiognomica e secondo la mia assoluta quanto proverbiale incapacità di guardare le persone senza farmi un film ed anche una bella manciatina di cazzi loro,la sciura era ugualeugualeuguale al bassista!) ed in mezzo LEI, la donna del cantante.

La signora meravigliosa nel suo essere signora!
Imponente, di pelliccia (sintetica, brava signora!) munita, capelli bianchi splendenti, truccata il giusto, splendida la collana (se l'avessi indossata io probabilmente non sarei riuscita neanche ad alzarmi dalla sedia ma sorvoliamo).
Il  signore composto, discreto.
Lei...sciapina pora stellina, quel che va detto va detto.
(e invece isso, il cantante, è figo, nettamente figo!
 l'ho già detto che quel che va detto va detto?ok. L'ho detto.)
Lei...si è dimenata tutta sera, ha saltellato e e si è sgolata, sul divanetto da due diviso per tre con la signora di classe e imponente che ad ogni sussulto vedeva la madonna (secondo me!)
A ripensarci bene facevano un po' effetto bimbo in mezzo nel lettone che sfrantega i santissimi.

Tesoro mio non puoi esaltarti così, e neanche saltarti così e basta!;
tesoro mio non ce li hai più quindici anni;
tesoro mio LUI sta cantando le canzoni di Jannacci
...ops...perché tu lo sai che non le ha scritte lui vero?

La cosa più bella della serata? lo sguardo tra l'attonito e l'allibito della signora che guardava LUI (IL cantante) poi guardava LEI (l'adorante sobbalzante urlante sventolante asciugante)
poi si metteva la mano in fronte e scuoteva sconsolata il capo in tutta la sua bianca fulgenza.

Ah, poi seduta sul un puff, c'era anche la donna del tastierista.
Per quanto fosse vestita un po' come Marta Marzotto ai tempi d'oro a Cortina mi è passata nettamente in secondo piano, peccato. (e poi carina...ha sbadigliato che nemmeno un ippopotamo)


E si che loro sono bravi! Non è che mi sono lasciata prendere dagli eventi in cerca di qualcosa che mi distraesse dallo strazio. NO NO, SONO PROPRIO BRAVI!



lunedì 14 ottobre 2013

MI SALTAN LE SINAPSI

E VOILA'!

Il corto circuìto...che sarà mai? "t'hanno fregato il Brunetta, strano però, per quant'è sveglio!!!"

L'ascella frigorifera...tipo che d'estate al posto della baguette ci puoi portare il calippo, sarebbe pratica no???


Baci in bocca al lupo...ah!




giovedì 26 settembre 2013

MEMENTO 47


Se fissa davanti alla vetrina
questo è quello che vedi: PENNA CANCELLABILE
questo è quello che leggi: PENNA CANCELLA BILE
questo è quello che pensi: WOW LA VOGLIO!

C'è qualcosa che ti sta mandando a remengo il fegato
(e non è né buono né alcoolico né divertente)

domenica 15 settembre 2013

MILAN L'E' UN GRAN MILAN

ma Binasco non scherza un cazzo!!!

Ieri sera a Milano c'era:
il festival del cinema,
l'imprò di Teatribù a Zelig,
Elio e le storie tese al carroponte.

Cincia ed un manipolo di amiche si sono armate di piantina
(e nonostante questo sono riuscite a perdersi quelle due o tre volte)
e si sono dirette, dirette, al Circolo Ricreativo Binaschino
per-udite udite- una serata tributo a Maicol Ggecson,
animate dal più grande amore per la musica ma sopratto per il chitarrista figo!

Risotto ai funghi, patatine fritte, panino con la salamella e birra
tanto per entrare in serata col piede giusto.
Un signore meraviglioso, di borsello munito, ci presenta la serata conclusiva di questa rassegna dedicata alla musica d'autore.
Avrebbe potuto essere indifferentemente la serata tributo a M.G.
come la serata tributo a Gimmi Fontana.

Ma ora lasciamo parlare la musica.
Perché le batterie alle feste suonano sempre effetto tolla? E vabbuò.
Bravi sono bravi! Ed anche divertenti!
A mettere a zero il volume (ché si sa, la Cincia ha una grande capacità di astrazione...
qualcuno la chiama anche capacità di alienazione/allucinazione, ma è una brutta persona)
potrebbe essere indifferentemente la serata tributo a M.G. come la serata tributo a Raul Casadei.
Ah no, qui ho toppato: mancano il sax e la fisa (sempre viva la fisa!).

E si sa che quando la musica chiama il corpo può solo rispondere!
Ad animare le danze una coppia di giovani ballerini gentilmente ceduti, solo per questa occasione,dal T.F.T.
ossiaaaaaaa
(li sentite i tamburi che rullano si? forza, fate come me, allenate la vostra capacità di allucinazione)
Tiziano Ferro Tribute.
Ribadisco e sono seria: Circolo Binaschino tanta roba,alla scoperta di nuovi mondi sconosciuti.
Bravi loro. E simpatici. E generosi col pubblico.
Ma quanti cazzo di danni hanno fatto Bbraian e Gherrison?!?

Mi astraggo solo un attimo ancora e mi domando
Perché le cantati dei tributi a M.G. o G.F. o anche a R.C. possono fare la permanente solo una volta all'anno così da avere quei dieci centimetri di ricrescita liscia e poi sotto tutto uno spumeggiare di frisé???

Serata scoppiettante. La musica, la danza, la lotteria e che vuoi, è saltata pure la luce.
E' girata voce che all'entrata in funzione della terza friggitrice l'impianto non abbia retto. mah.
Detto tra noi credo che le ombre su questo mistero non si diraderanno mai.
E comunque non abbiamo vinto né la coppa né il salame!

Unica nota stonata della serata
"E adesso bambini andiamo a conoscere M.G.
NOOOOOOOOOOO I BAMBINI NOOOOOOOOOOO

http://www.youtube.com/watch?v=TcZ3if8iuCs




martedì 22 gennaio 2013

CI-SCIVOLAI

Cosa non fa un pavimento pur di farsi lavare...
Tipo che si rovescia addosso una bottiglia d'olio!
Non una bottiglia che sta per finire, ovvio.
Lui vuole LA bottiglia che è stata scelta tra milioni di bottiglie urlanti dagli scaffali del supermercato
"scegli me, io costo poco...scegli me, io ho un colore bellissimo...scegli me, scegli bio!".
LA bottiglia di olio extravergine d'oliva, italiano fin nel nocciolo, oh monocultivar, spremuto a freddo.
Mica cazzi!

LA bottiglia che appena è entrata in casa è stata appesa con tutto il sacchetto,
oltre che con grande cura,
(perché io quando entro in casa non devo mai fare la pipì come se fosse l'ultima cosa da fare per potermi salvare la vita!)
alla spalliera dello sgabello.

E proprio mentre io ero intenta a salvarmi la vita
lui, quell'infame lurido...in senso metaforico e non!, che fa?!?!
Piglia la bottiglia e se la tira addosso, così, per gravità.


PS: Capisco che magari avrei anche potuto fare a meno di raccontarvi 'sta cosa della quale se anche non ve ne può fregare di meno, credetemi, non vi biasimo.
Non è la cosa in sé quanto il pericoloso trand che ha preso questo 2013 che ho bisogno di condividere.

martedì 4 dicembre 2012

SE NON E' UN FAKE E' UN FUCK!


DECALOGO DELL'AZIONE CATTOLICA PER LE MOGLI, PUBBLICATO NEL 1960

Vi siete sposata davanti a Dio e agli uomini, dovete essere all'altezza della vostra missione.

LA SERA QUANDO RIENTRA
Preparate le cose in anticipo, in modo che lo attenda un pasto delizioso. E’ un modo per fargli sapere che avete pensato a lui e che vi prendete a cuore i suoi bisogni.

SIATE PRONTA
Prendete quindici minuti per riposare al fine di essere distesa. Ritoccate il trucco, mettete una fascia tra i capelli e siate radiosa e Avvenente. Ha passato la giornata in compagnia di gente oberata di fastidi e di lavoro. Occorre rallegrare la sua dura giornata, ed è uno dei vostri doveri fare in modo che ciò avvenga. Vostro marito avrà la sensazione di essere approdato a un porto quieto e questo renderà parimenti felice anche voi. In definitiva, vegliare sul suo benessere vi procurerà soddisfazione una personale.

RIDUCETE AL MINIMO OGNI RUMORE
Al suo arrivo, eliminate tutti i rumori degli elettrodomestici: lavatrice, asciugabiancheria o aspirapolvere. Incoraggiate i bambini a stare buoni. Accoglietelo con un sorriso caloroso e mostrate sincerità nel vostro desiderio di piacergli.

ASCOLTATELO
E’ possibile che abbiate una dozzina di cose importanti da dirgli, ma non è il momento opportuno quello in cui lui fa ritorno a casa. Lasciatelo parlare per primo, ricordate che i suoi argomenti di conversazione sono più importanti dei vostri.

NON VI LAMENTATE MAI SE RIENTRA TARDI
O se esce per cena o per andare in altri luoghi di divertimento senza di voi.

NON ACCOGLIETELO CON LAMENTELE E PROBLEMI
Ricevetelo con tutti i comfort. Proponetegli di rilassarsi su una sedia comoda, o di andare stendersi in camera da letto. Parlate con voce dolce, tranquillizzante. Non fategli domande e non mettete mai in discussione il suo giudizio o la sua integrità. Ricordate che è il padrone di casa e che, in quanto tale, eserciterà sempre la sua volontà con giustizia e onestà.

QUANDO HA FINITO DI CENARE SPARECCHIATE LA TAVOLA E LAVATE RAPIDAMENTE I PIATTI
Se vostro marito si offre di aiutarvi, declinate la sua offerta, perché si sentirebbe obbligato a ripeterla in seguito, e dopo una giornata lunga e faticosa non ha affatto bisogno di lavoro Supplementare. Incoraggiatelo a dedicarsi ai suoi passatempi preferiti e mostrategli Interessata senza tuttavia dare l’impressione di sconfinare nel suo territorio. Fate in modo di non infastidirlo parlandogli, perché gli interessi delle donne sono spesso piuttosto insignificanti in confronto a quelli degli uomini. Una volta che vi siete ritirati in camera entrambi, preparatevi a mettervi a letto prontamente.

NELL’ANDARE A CORICARVI, ASSICURATEVI CHE IL VOSTRO ASPETTO SIA A SUO MEGLIO
Cercate di avere un aspetto avvenente, ma non conturbante. Se dovete mettervi della crema o dei bigodini, attendete che si sia addormentato, perché potrebbe essere uno shock per lui addormentarsi davanti a un tale spettacolo.

PER QUEL CHE CONCERNE LE RELAZIONI INTIME CON VOSTRO MARITO
E’ importante ricordare le promesse di nozze, e in particolare l’obbligo di obbedirgli. Se ritiene di avere bisogno di dormire immediatamente, che sia così. Lasciatevi sempre guidare Dai suoi desideri e non fate in alcun modo pressione su di lui per provocare o stimolare Una relazione intima.

SE VOSTRO MARITO SUGGERISCE L’ACCOPPIAMENTO
Accettate allora con umiltà, tenendo a mente che il piacere dell’uomo è più importante di quello della donna. Quando raggiunge l’orgasmo, un piccolo gemito da parte vostra lo incoraggerà, e sarà sufficiente per indicare ogni forma di piacere che possiate avere provato.

SE VOSTRO MARITO SUGGERISCE UNA QUALUNQUE TRA LE PRATICHE MENO CORRENTI
Mostratevi obbediente e rassegnata, ma indicate un’eventuale mancanza di entusiasmo osservando il silenzio. E’ possibile che vostro marito si addormenti allora rapidamente: ricomponetevi rinfrescatevi e mettete la crema da notte e i prodotti per i capelli.

POTETE QUINDI PUNTARE LA SVEGLIA
Al fine di essere in piedi un po’ di tempo prima di lui, la mattina. Questo gli consentirà di avere la tazza di tè del mattino a disposizione non appena si sveglierà.

giovedì 15 novembre 2012

PIUTTOST CHE NIENT

Sai quando hai voglia di scrivere ma  non ci riesci?
No, non è ansia da prestazione.
No, non è ansia da foglio bianco.
La definirei ansia da piombo.
Sai quando le tue dita schiacciano tasti che si materializzano a video in righe pesanti, ma pesanti, ma pesanti...
e siccome non ho voglia di ammorbarmi
e siccome non ho voglia di farvi andare in giro con le balle a strascico 
(che detto tra noi è anche pericolosetto)
e siccome resta il fatto che c'avevo voglia di scrivere

con leggerezza vi lascio questo
(loro sono fighissimi e divertententissimi. io ho deciso, li amo!)

venerdì 12 ottobre 2012

MEMENTO 44

(per la serie non è mai troppo tardi per togliersi i sassolini dalle scarpe)

La vita è troppo breve anche per farsi stracciare la minghia ad ogni passo.
e dai, su!

(e per i francesismi...
battiti frenetici di ciglia,
sguardo da cerbiatta volto in alto, a sinistra,
manina pudica che va alle labbra e
"ops,désolée!")

mercoledì 8 agosto 2012

IMMEDIATELY

I need the results. Immediately.

...

Caro cliente,
l'unica cosa che posso mandarti immediately è un vaffanculo.
che faccio, lascio???


[sullepunte....this is for you!]

lunedì 14 maggio 2012

STAGIONI

La primavera mi dà sonno()lenza...
io la prendo
...abb(i)occo.

martedì 10 aprile 2012

PRESA IN CONTROMANO FAREBBE MENO MALE

Sabato Pasquetta: gita fuori porta, grigliata, molto vino, molta musica, molti balli.
Domenica Pasqua (per non stravolgere proprio tutto, che ancora non è chiaro ai più la storia della prima domenica dopo la luna piena etc etc): pranzone sul tardi -non prima delle 13.30/14.00 ché prima bisogna dormire- digestione in famiglia.
Lunedì Venerdì Santo: digiuno e astinenza! dieta leggera, depurativa, relax quasi contrito, recupero delle energie.
E dico io che Martedì in ufficio ci si arriverebbe in condizioni migliori!!!

Benedetto, almeno pensaci...
e tieni presente che comunque io c'ho quasi 39!

venerdì 30 marzo 2012

CLA-MO-RO-SO

LA PELLEGRINI IN BIANCHERIA INTIMA
titola il giornale online alla sezione "sport"

La pellegrini fa la nuotatrice,
in mutande ci passa la vita!!!!
eddddaiiiiiii

SHOCK: LA MONTALCINI IN TOPLESS
questo si che sarebbe clamoroso!!!

mercoledì 15 febbraio 2012

OHIBO'

La sera di San Valentino mi è arrivato un invito
per una serata  "solo fanciulle"
di presentazione di sex toys.

XXX perché io MI LOVVO da impazzire!

venerdì 10 febbraio 2012

SI, LO VOGLIO!


Ho scritto un annuncio personale a tuo nome perché tu possa darlo al tuo Valentino, reale o possibile che sia: “Sto cercando uno spirito libero ma disciplinato con cui poter rotolare giù dalla collina quando c’è il sole e risolvere problemi spinosi quando il cielo è grigio. Sai vedere l’assurdità delle cose serie e la serietà delle cose assurde? Sei un camaleonte curioso che cerca instancabilmente di affinare le sue doti comunicative? Saresti attratto da una persona che si crede furba e sa incantarti con le parole ma in realtà è un po’ ingenua? Creiamo insieme la più intrigante versione di verità e bellezza che chiunque abbia mai immaginato”.

mercoledì 8 febbraio 2012

PATTI CHIARI...

Il mio gatto fa così: se non mi vede non esisto.
Mi attivo quando sono nel suo campo visivo e quando il suo stomaco reclama un mio intervento.

I bambini fanno così: la mamma non ha una vita al di fuori della loro.
La mamma non può avere impegni che siano prioritari rispetto al soddisfacimento dei loro bisogni.

Cari i miei due colleghi,
voi non siete né gatti né bambini e, soprattutto,
io non sono la mamma!

Se fissiamo un appuntamento e vi presentate con un'ora di ritardo senza neanche avvisare
"te l'avevo detto che se fosse stato un problema avrebbe chiamato lei" (dice il f.d.c. n°1);
se fissiamo un rendez-vous téléphonique pour mardi à 10.00h e passa in cavalleria,
se fissi una conference-call con un cliente e non mi avvisi, non mi chiedi la disponibilità, ma ti premuri di specificare "sauf jeudi de h11.00 à 12.00h et vendredi de h11.00 e 12.00h" (oh, magari tu a quell'ora fai la caccona santa, chéri f.d.c.2)
potrei non gradire...

E allora la prossima volta che vi presentate in ritardo senza avvisare fate in modo di avere avuto almeno un impedimento grave:
fate un incidentino,
fatevi pestare da un malintenzionato per strada,
se non trovate nessuno disposto a pestarvi piuttosto pestatevi un po' tra voi,
perché se no tocca che vi pesto io!